Mangiare a Lisbona

Mi ci sono voluti 4 anni per tornare a Lisbona. Trasferitomi là per un’avventura che avrebbe potuto cambiarmi la vita, ho purtroppo perso la scommessa e dopo due mesi me ne sono andato in fretta e furia con tutti i miei averi in due zaini da stiva e un bagaglio a mano di delusioni.

Vecchio ristorante a Lisbona

Il mio ritorno è stato concentrato sul riprendermi il tempo perso e godermi quelle gioie che mi erano state negate. Il programma è combattivo: 9 ristoranti in soli 5 giorni di permanenza, estrapolati dai consigli di un’amica che ha vissuto lì. Imprevisti di varia natura hanno causato un prematuro abbandono del piano d’attacco, per questo non abbiamo visitato tutti i ristoranti della lista. Ma ci siamo andati vicino.

Tascas

Piatto di pesce di una Tasca a LisbonaUno dei più grandi piaceri di Lisbona sono le piccole tascas che si trovano un po’ ovunque, specie nei vicoli più stretti ed impervi. Entrare in una tasca di quelle “giuste” è come fare un tuffo nel passato: bancone in zinco, vino sfuso e baristi con i baffi, mi sembra di tornare in quei bar di paese dove da bambino andavo a prendere le caramelle a 50 lire. Più o meno tutti offrono zuppe, pesce alla griglia o carne, con insalata e riso. Un piatto e mezzo litro di vino sfuso vi costerà sui 6-7 euro. In zona centrale, a due passi (in salita) da Praça Dom Pedro IV lungo Calçada Santana, ci sono il Floresta (riconoscibile dall’albero di fronte alla porta) e il Vinho Minho, dalla parte opposta della strada. Un altra tasca provata ed “approvata” in zona Alfama è il Tasco do Vigario, situato nell’omonima strada. Qui ho particolarmente gradito lo spezzatino di maiale, sempre con insalata e patatine fritte di contorno. In Travessa do Forno c’è A Provinciana, una mia preferita per il baccalà e il pesce grigliato. Un avvertimento, che vale praticamente per tutti i ristoranti: le olive e snack vari che vengono portati appena vi sedete non sono gentilmente offerti, quindi se non volete pagarli fateveli portare via subito.

Cantinho Lusitano

Rua dos Prazeres 52
Telefono: +351 21 806 5185

Un fatto importante da considerare è che questo minuscolo ristorante è aperto solo la sera. Giusto per evitarvi ore di camminate sotto il sole per arrivare davanti alla porta sbarrata.
Altro fatto imprescindibile è che, essendo il locale appunto minuscolo, necessita prenotazione. Potete anche tentare la sorte e arrivare là un po’ presto ma non dite che non vi avevo avvertito.
Non è certo una gemma nascosta, ma l’atmosfera è autentica e amichevole, e vi perdereste qualcosa a lasciare Lisbona senza una cena al Cantinho Lusitano. Ci troverete soprattutto turisti ad assaporare i famosi petiscos, ma vista la difficoltà ad assicurarsi un tavolo significa che chi è lì sa bene perché, non ci troverete i turisti rotolati giù da una nave da crociera. I petiscos sono piattini da condividere, sempre diversi infatti il menu si adatta alle stagioni e agli umori dei cuochi. Lasciatevi consigliare oppure pescate a caso, non si può sbagliare.

Gamberi al Cantinho Lusitano

Piccole gioie al Cantinho

Penalva da Graça

24 Rua da Graça

Se vi trovate nella zona di Graça per ammirare il tramonto dal miradouro più alto di Lisbona (rinunciate al romanticismo, non sarete gli unici), o semplicemente perché è un quartiere piacevolissimo da esplorare, dovreste considerare una cena qui.
Ristorante che passa inosservato, dall’ingresso un po’ uguale a tutti gli altri, ma che fa dell’ottimo pesce. Se non riuscite a mangiare l’arroz de marisco alla Marisqueria Uma prendetelo qui, ci va molto vicino. E qualsiasi cosa ordinate innaffiatela con abbondante Muralhas.

Ti Natercia

Escolas Gerais 54, Lisbona
Telefono: +351 218 862 133

Anche questa è una tasca, per lo più minuscola, ma la zia Natercia merita in realtà un paragrafo a sé. La signora che gestisce il posto sarebbe una ragione sufficiente per una visita. Riesce ad essere divertentissima anche se, parlando solo portoghese e molto veloce, avrò capito si e no un terzo. Mi è stato però assicurato che capisce l’italiano. Come già detto il posto è piccolo, ci saranno 15 posti a sedere, spesso è chiuso – non ho capito in base a che criterio – e le prenotazioni sono consigliate, se non obbligatorie. Ma spesso se ne dimentica. Noi siamo riusciti a sederci dopo due giorni di assedio, il primo giorno ci ha rimbalzato dicendo di tornare il giorno seguente, siamo quindi tornati a mezzogiorno in punto ma era ancora chiuso e ci dice di tornare dopo. Forse. Allora ci sediamo al bar di fronte senza distogliere lo sguardo dalla sua porta finché si arrende e ci fa sedere poco prima dell’una. A quanto pare avremmo dovuto prenotare non solo il tavolo ma anche la sua specialità: il bacalhau folhado. Ce ne dà uno che a quanto pare aveva preparato per altri clienti, che si sono dovuti accontentare d’altro. Ogni descrizione del bacalhau folhado non gli farebbe giustizia, andate e provate: noi ce ne siamo sbranato uno intero, in genere per 4 persone.

La tasca di Ti Natercia si trova sul percorso del leggendario tram 28 ed è situata in una strettoia, che sembra sfuggire alla logica delle mappe, con l’insegna parzialmente nascosta sotto un balcone.

Bacalhau Folhado da Ti' Natercia

Ma è tutto per noi? O è una fetta a testa?

Specialità Bacalhau Lisbona

Guarda che se non ti va l’ultima fetta la mangio io

Marisqueria Uma

Rua dos Sapateiros 177,  Lisbona
Telefono: +351 21 342 7425

A quanto pare questo minuscolo ristorante in Baixa è stato premiato come miglior arroz de marisco (come un risotto ai frutti di mare con un po’ di zuppa) di Lisbona, se non dell’intero Portogallo. Ora, non ho altri parametri di paragone, ma faccio fatica a pensare ad un risotto meglio di questo. Servito in una grossa pentola è sufficiente per 3 porzioni a testa in due, ma mi è pianto il cuore quando ho visto il fondo. Conviene arrivare presto, se tutti i tavoli sono occupati il cameriere vi dice tra quanto tornare e prende la prenotazione sulla parola. La cucina chiude attorno alle 22, quindi regolatevi e non lasciate Lisbona senza una cena qui.

arroz de marisco

Restaurante Cabaças

Rua das Gáveas 8, Lisbona
Telefono: +351 21 346 3443

Dopo aver sterminato una considerevole quantità di fauna marina decidiamo di passare alla carne. Quale posto migliore di questo ristorante dove vi viene dato un intero pezzo di carne da cucinare sul tavolo? Si chiama semplicemente carne na pedra ed è servito su un vassoio insieme delle salsine e una mattonella bollente su cui cucinare le listarelle di carne. In pratica dovete fare tutto voi, affettare e cucinare, ma è un’esperienza divertente e l’atmosfera in sala è particolarmente festosa…non so se è stata la serata azzeccata, o forse il vino della casa!

Bifana

La bifana non è un ristorante ma il vostro snack preferito a Lisbona, Lo trovate in qualsiasi tasca ma anche in snack bar che vendono panini e robe fritte (tipo la coxinha di pollo brasiliana). In genere il pentolone dove mettono a cuocere le bistecche di manzo (il bif che dà il nome al panino) sono rese visibili dalla vetrina. Le mie preferite le ho provate allo snack bar fuori dalla stazione di Rossio e al ristorante sul lato nord di Piazza Rossio (Dom Pedro IV). Tutt’ora non mi spieco come possa un panino con bistecca essere così buono.

Bifana a Lisbona

No comments

Trackbacks/Pingbacks

  1. Cervejaria Ramiro: da evitare! | Visita Lisbona... Like a Local - […] Meglio visitare uno dei posti testati ed approvati: i miei ristoranti preferiti a Lisbona. […]

Lasciaci un commento