Le mie Zone preferite di Londra da non dire ai Turisti

Una delle domande che mi vengono poste più frequentemente è: dove posso dormire a Londra?
Vivendo qui non ho provato molti ostelli, eccezion fatta per quelli in cui ho lavorato, ma posso sicuramente dare qualche consiglio sulle zone migliori sia per un breve alloggio sia per chi cerca casa.
Sono sempre dispiaciuto quando sento di amici o conoscenti che finiscono nella “zona degli hotel”, a ovest del centro e che va, indicativamente, da Victoria Station a Paddington. Sicuramente qui si concentra un gran numero di hotel, dai più lussuosi a quelli a buon mercato ma, appunto per quello, la zona ha assunto l’aspetto di dormitorio per turisti, senza grandi attrattive e senza anima. E’ ben collegata al centro ma se cercate un’esperienza più autentica sono ben altri i quartieri a cui dovrete puntare.

view

Vista da Parliament Hill

Kentish Town e Tufnell Park

Ideale per: Serate a Camden, Parco di Hampstead Heath, Highgate.
Qui sono un po’ di parte perché è dove ho abitato, per tre anni, al mio arrivo a Londra. Quartiere residenziale è però anche molto vivace: ci sono parecchi caffè e negozietti di nuova apertura su Fortess Road e diversi pub interessanti su Kentish Town Road, la strada che conduce a Camden Town. Se uscite la sera a Camden potrete anche tornare a piedi. Adiacente al parco di Hampstead Heath, ideale per passeggiate e picnic nelle giornate di sole, e con una vista su Londra imperdibile dalla cima di Parliament Hill.

Kentish_Town

Harringay Green Lanes e Crouch End

Ideale per: grigliate turche, stare fuori dal caos turistico
Sebbene un po’ più lontani dal centro in questo quartiere vi sentirete più di casa: nessun turista si avventura fino a qui, infatti consiglierei di alloggiare qui in caso di soggiorni un po’ più lunghi di un semplice weekend, per chi è in cerca di un’esperienza autentica. Passeggiare lungo Green Lanes è come fare un viaggio nel viaggio: traffico chiassoso, negozi che espongono frutta e verdura come esplosioni di colore, odore di agnello alla griglia dei ristoranti turchi e signore che preparano gözleme e lahmacun sedute in vetrina. Se si sale verso la collina a est di questa strada bazar si viene invece catapultati in un quieto villaggio inglese: Crouch End, strade sonnolente fra case vittoriane e un centro ricco di negozi organici e pub dove passare le ore in sole al giardino o intorno al camino acceso. Il mio preferito? Il Queens, in un bell’edificio antico su Broadway Parade. Da Crouch Hill è facile arrivare a Finsbury Park, e se scendete dal bus un paio di fermate prima siete proprio davanti alla pizzeria Pappagone.

Harringey

Dalston e Hackney

Ideale per: Serate alternative, birre e caffè organici.
Un tempo zone malfamate e tormentate da microcriminalità ora sono diventate i nuovi gioiellini nel panorama dell’est di Londra. Appena fuori dai deliranti confini della festosa Shoreditch, qui si trova l’avanguardia alternativa: cinema e teatri indipendenti, club jazz, ristoranti turchi, bar in cima a palazzi e café artistici hanno portato, in pochi anni, Dalston alla ribalta come il quartiere da visitare a Londra.
Ad Hackney ci vado spesso e volentieri per i suoi parchi, London Fields che d’estate diventa una specie di carnevale hipster e Victoria Park, perfetto per un giro in bici sui canali che lo delimitano su due lati, con pausa birra alla birreria artigianale Crate.

Hackney

Stoke Newington

Ideale per: Atmosfera bohemien, buona cucina, negozi vintage
L’ondata di follia hipster che ha inondato l’East End di Londra è arrivato a Stoke Newington filtrato e mitigato dalla sua distanza dal centro. Questo quartiere è principalmente abitato da “young professional”, cioè giovani lavoratori, sempre più spesso coppie con bambini, che possono permettersi un affitto qui e non vogliono rinunciare ad una scena stimolante, il cui fulcro si trova a Stoke Newington Church Street. Questa strada, che costeggia Clissold Park (visitate il mini-zoo) è disseminata di bar dove fare un brunch e ristoranti. Sempre in questa zona lungo Stoke Newington High Street trovate due dei miei pub preferiti: il White Hart, il cui giardino sul retro lo rende ideale per i pomeriggi di sole e il Jolly Butcher, che offre un’ampia selezione di birre inglesi ed internazionali.

No comments

Trackbacks/Pingbacks

  1. 4 motivi perché Kentish Town è il meglio | Guida Londra - […] le altre mie zone preferite di Londra, quelle che i turisti non […]

Lasciaci un commento