Dove dormire a Budapest

 

 

Ostelli Consigliati:

 
Questo articolo non vuole avere le pretese di una completa guida su dove dormire a Budapest ma serve solo a dirvi dove siamo stati noi e come ci siamo trovati. Magari vi viene più utile della lista di alberghi costosissimi elencati sulla Lonely Planet.

Nella mia prima visita a Budapest avevo prenotato al Marco Polo Top Hostel. Sconsigliatissimo. Per quasi 10 euro a notte ero in un letto a castello in una stanza che ne conteneva una 20ina. Non che la cosa mi crei problemi, per di più viaggiavo da solo, ma era veramente atroce, sporco e frequentato dai classici clienti degli ostelli HI: seccatori tarati nel cervello. Magari ora è migliorato, non so e non ci tengo a scoprirlo di persona, se ci siete stati voi fateci sapere.

Aboriginal Hostel

Dopo una notte mi sono spostato all’Aboriginal hostel (Bròdy Szàndor utca, 46). Un posto piccolo, semplicemente un appartamento con letti a castello (6-8 per stanza) ma molto accogliente. Il personale era molto gentile, c’è una cucina a disposizione, un televisore con i dvd, internet gratis e un efficiente servizio di lavanderia.

Mi pare che ora abbiano anche delle sistemazioni private ma non ho potuto visitarle.

Casa de la Musica

Quest’ultima volta invece abbiamo preso una doppia alla Casa de la Musica (Vas Utca, 16), scelto esclusivamente per il prezzo irrisorio, il più basso su booking.com

Casa della Musica BudapestSe cercate il comfort e notti tranquille non è forse il posto ideale, ma devo dire che a noi non è andata molto male, anche alla luce delle recensioni lette. Camera nostra era una fornace e il materasso era scomodo, ma era molto silenziosa. Il personale è anche qui molto accogliente ed amichevole (anche se la ragazza che ci ha consigliato i ristoranti ha toppato alla grande) e tutto è molto colorato e moderno. L’ostello è in qualche modo collegato ad una scuola di ballo e musica, e si respira arte ovunque. Occupa un grosso palazzo con cortile interno che, al primo piano, ha una terrazza con bar dove si può fare colazione e bere una birra gelata dopo una giornata in giro per la città, e all’arrivo c’è un drink di benvenuto: la tradizionale palinka. L’avete mai provata? No? Un consiglio: bevetela alla goccia! Mi pare facciano anche la cena ma quando eravamo lì noi il cuoco era ad un festival quindi il servizio era interrotto. Ad ogni modo alla reception c’è una cucina e un frigorifero a disposizione. Anche qui c’è wi-fi gratis e si possono noleggiare delle biciclette per soli 5 euro al giorno.

Sicuramente è stata una buona scelta.

Cerca hotel a Budapest

Lasciaci un commento