Dove ci piace mangiare a Milano: Ristoranti

Milano è ovviamente ricca di ristoranti, ma è veramente difficile trovare una linea di equilibrio tra i ristoranti tutti lucine, ostentato design minimalista e formalità, con conti da mutuo e che servono principalmente a sfoggiare i propri averi, e i ristoranti scadenti da battaglia…generalmente con menù fisso a mezzogiorno.

Dopo lunghe ricerche, terribili esperimenti e preziosi consigli di nativi milanesi ecco la nostra lista dei ristoranti economici che piacciono a noi: semplici, poco pretenziosi, con ottima cucina e prezzi accessibili:

 

Poporoya

Via Eustachi, 17  20129 Milano, 02 2940 6797
Aperto 11:00 am–2:00 pm, 6:00 pm–9:30 pm. Chiuso Domenica
Tel.: 02 29512635 – 02 29406797  web: www.poporoyamilano.com

Ormai sembra che il sushi sia diventato più diffuso a milano della cotoletta alla milanese o del risotto giallo (in effetti è più facile trovare un ristorante “giapponese” che uno milanese). Ma è anche vero che ormai tutti fanno sushi e ti capita di vedere cose orripilanti tipo il pizza-sushi e altre atrocità. Qui parliamo del signore che ha aperto il primo ristorante giapponese a Milano, il Sensei Shiro.
Negli anni 70 ha aperto un piccolo locale a piazza del Popolo a Roma, per poi trasferirsi a Milano e aprire il Poporoya (nome che deriva da Popolo, la nota piazza romana, con il “ya” finale che in giapponese indica i locali dove si mangia). Il ristorantino è un negozio di alimentari dove nel retro è stata allestita una saletta con 4 piccoli tavoli ed un bancone dove ci si può sedere e osservare Shiro in persona sfilettare il pesce. E’ molto simpatico e sarà sicuramente lieto di spiegarvi qualsiasi cosa sulla cucina giapponese o semplicemente di fare due chiacchiere.

Bocciofila Caccialanza

Via Padova, 91  20127 Milano, Tel.: 02 2826059
Chiuso la Domenica

La bocciofila vera a Milano. Ora il termine bocciofila sembra essere di moda, ma la Caccialanza in viale Padova è sempre stata lì, sempre fuori moda. Basta entrare dove c’è il bancone, o andare in bagno, per rendersene conto. Ideale per le sere d’estate dove si mangia nell’ampio cortile e non sembra nemmeno di essere in una grossa città come Milano. Prezzi onestissimi per una cucina caratteristica, abbondante e di grande qualità. Imperdibili le tagliatelle con ragù di cinghiale e la cotoletta alla milanese.

Il Doge di Amalfi

Via Sangallo, 41  20133 Milano, tel.: 02 730286
Chiuso il lunedì

Un’istituzione della pizza napoletana a Milano, che viene servita con tanto di cornicione. Arrivateci con un buon appetito perché una pizza farcita e una birra dovrebbero bastare per saziarvi. Molto buoni anche i piatti di pesce, sia i primi che il fritto misto. Immancabile il limoncello alla fine, offre la casa. Se questo non bastasse a convincervi ci penserà il proprietario a rendervi clienti abituali con i suoi modi istrionici e casinisti da cabaret . Nelle serata più incasinate riesce a creare una confusione al di là dell’immaginabile, e quando pensate che la situazione non possa degenerare oltre ecco che arrivano i due musicisti che si aggirano fra i tavoli con fisarmonica e trombone dribblando bambini urlanti e camerieri equilibristi. Uno spettacolo incredibile. Penso che ogni turista dovrebbe essere obbligato a venire qui!

Da Giannino l’Abruzzese

Via Rosolino Pilo, 20  20129 Milano, tel.: 02 2940 6526
In realtà il ristorante si chiama Da Giannino l’Angolo d’Abruzzo ma se chiedete indicazioni per strada vi conviene chiedere di Giannino l’Abruzzese. Situato in via Bixio, in una delle zone più eleganti di Milano, resterete stupiti appena metterete piede in questa osteria dal gusto antico e paesano. Buonissimo il tris di primi e immancabili gli arrosticini a volontà, il tutto servito sulle classiche tovaglie a quadri.

Trattoria Albero Fiorito

Via Privata A. Pellizzone, 14
Chiuso Sabato per cena e Domenica

Entrare in questo posto dà l’impressione di essere a conoscenza di un segreto condiviso con pochi. Già arrivarci è un’impresa: lontano da ogni fermata di metro, l’Albero Fiorito si trova in fondo ad un vicolo cieco che parte da una strada che fa parte di un gruppo di strade assurdo che va ad asterisco attorno ad una piazzetta. Dall’inizio di tale vietta non si vede altro che un hotel, e oltre…il buio. Ci avventuriamo verso un certo via vai di gente che fuma davanti ad una porta senza insegna, solo un pannello luminoso di qualche antica marca di caffé: l’ingresso dell’Albero Fiorito.

All’entrata siamo accolti con un brusco “Siete qui per mangiare e andare o volete fare la serata qui?” L’uomo dal baffo fiero è piuttosto diretto ma si capisce che è un filtro anti-fighetto, noi per fortuna diamo la risposta giusta e ci manda ad un tavolo. “Chi vi ha mandato qui?” bofonchiamo una mezza risposta “No perché dovete sapere le regole: il bere lo venite a prendere al banco e segnate l’ordine sul foglietto e fate veloce”. Ci mettiamo un attimo ad adattarci e, dall’atteggiamento dell’oste, pare che abbiamo passato il test. Cucina casalinga, senza pretese ma cucinata al momento, servita su tovaglie a quadri. Roba semplice e prezzi onesti, anzi..incredibili, visto che si tratta di milano: 2 primi, 2 secondi, formaggio, 2 dolci, acqua, vino e amaro per nemmeno 30 euro in due. Altrove avremmo pagato il doppio.

Averne parlato qui mi fa sentire come se avessi tradito una società segreta. Spero che nessuno sia arrivato a leggere fino in fondo a questo articolo e che gli eventuali facciano tesoro di questa trattoria…e non una parola, mi raccomando!!!

2 comments

  1. Ciao!
    Grazie per i consigli. Siamo anche noi di Milano e abbiamo provato a consigliare qualche ristorante economico da non perdere: https://www.thebestrent.it/ristoranti-economici-milano-migliori/

    A presto!
    Stefano

    • Ciao Stefano, andrò subito a leggere il vostro articolo!
      buona giornata!

Trackbacks/Pingbacks

  1. 3 Posti Imperdibili a Milano: I Nostri Preferiti - […] la loro versatilità non siamo riusciti a categorizzarli e sarebbe stato ingiusto metterli fra i ristoranti di Milano o…
  2. 5 Fast Food a Milano: Street Food e Pizza al Trancio - […] che i locali elencati nell’articolo sui ristoranti a Milano siano particolarmente formali, ma se preferite un posto ancora più…

Lasciaci un commento