Road trip in Scozia, viaggio in auto

Road Trip in Scozia: Siete Pronti?

Forse perché è ad un breve viaggio di treno da Sheffield, dove abitiamo, ma il nostro viaggio on-the-road l’abbiamo preso un po’ troppo alla leggera. Quel po’ di esperienza accumulata negli anni ci ha permesso di restare a galla e tornare a casa con un’esperienza dignitosa, ma ecco un po’ di cose importanti che bisogna sapere prima di partire.

Road trip in Scozia, viaggio in auto

Guidare in Scozia

Sebbene il paesaggio possa ricordare a volte l’Islanda, le strade in Scozia sono molto più scorrevoli, e le distanze più ravvicinate. Si può scegliere un posto dove stare due o tre giorni ed esplorare i dintorni. Inutile dire che la guida britannica è a destra e per chi lo fa la prima volta può servire un po’ di pratica per trovare il cambio al primo colpo o per affrontare rotonde ed incroci senza esitazione.
Importante sapere che nelle strade ad una corsia bisogna rispettare i numerosi passing point che si trovano. Servono a far passare chi arriva dall’altro senso ma anche chi arriva da dietro e vuole andare un po’ più veloce.

Mangiare in Scozia

Ogni paesino, per quanto piccolo, ha almeno un café o un pub, ma certo la loro presenza è imprevedibile. Se vi mettete in macchina a mezzogiorno contando di mangiare per l’una vi conviene dotarvi di panini perché non sempre il caso gioca a favore. Nei paesi più grandi, come Oban o Ullapool, si può trovare una certa varietà, altrimenti si è limitati ad una scelta.
La nostra strategia era di fare colazione e cena a casa, sfruttando le strutture dell’alloggio di turno e il pranzo fuori. Nel nostro articolo su che cibo portare in viaggio ci sono tutte le cose che si possono comprare al supermercato appena presa la macchina qui in UK.

Viaggio in auto in Scozia

Dove Dormire in Scozia

Il bello della Scozia è la pace e la tranquillità, e per mantenere questa caratteristica stanno – almeno per ora – limitando il numero di letti disponibili nonostante la crescita di richiesta. Noi abbiamo trovato molte stanze a buon prezzo su Airbnb, ma anche dei classici B&B (in pratica si dorme a casa di qualche signora che prepara anche la colazione) armandoci di pazienza e telefonando a tappeto. In alta stagione è sconsigliata la strategia del bussare porta a porta perché tutto ormai viene prenotato in anticipo.

Prenotando su Booking.com con questo link riavrete il 10% sulla vostra prenotazione: https://www.booking.com/s/34_6/14290523

La soluzione migliore è avere un camper, o un furgoncino con la possibilità di dormire al suo interno. Oppure una tenda, anche se le condizioni meteorologiche rendono questa opzione più indicata per campeggiatori più esperti di noi.

Altre raccomandazioni

I traghetti: Per raggiungere le isole, come Mull o le Ebridi, è necessario un traghetto. Siccome ce ne sono 2-3 al giorno è fondamentale prenotare in largo anticipo, soprattutto se si vuole portare la macchina a bordo. Per evitare casini controllate che ci sia anche disponibilità per il viaggio di ritorno.

Midges: minuscoli moscerini, quasi invisibili se presi singolarmente, che danno punture fastidiose. Uno spray anti-zanzare in genere basta a tenerli lontani ma diventano un vero problema quando si presentano a nubi di midges, in tal caso l’unica soluzione è la midge net, cioè un cappello con retina che copre la testa e il collo. Le si trovano in quasi tutti i negozi del nord della Scozia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.